Pensione di Invalidità INPS

In genere tutte le donne che hanno subito un intervento al seno possono riprendere tranquillamente la loro attività lavorativa.

Solo nel caso di lavoro molto pesante che comporti uno sforzo notevole del braccio coinvolto dall’intervento chirurgico, possono richiedere al datore di lavoro lo spostamento ad una attività di tipo più leggero presentando il relativo certificato di riconoscimento di invalidità.

Per richiedere invece la pensione di invalidità I.N.P.S. é necessario che il medico dell’I.N.P.S. riconosca un’invalidità intorno ai 2/3 (66%) e che l’interessata abbia a suo favore almeno tre anni di contributi versati nell’ultimo quinquennio.

La pensione di solito non è definitiva, ma si tratta di un assegno della durata di tre anni, commisurato alle contribuzioni versate e rinnovabile o annullabile dopo ulteriore visita medica.
Per maggiori informazioni ci si può rivolgere all’I.N.P.S. o ad un Patronato.